App IO e norme AgID: tutti i nostri aggiornamenti

Capita che chi lavora nell’innovazione si rinnovi a sua volta. A noi succede di continuo, ma al momento stiamo lavorando ad alcuni aggiornamenti importanti che ci teniamo ad anticiparvi qui. Da diverse settimane stiamo lavorando ad alcune modifiche e aggiornamenti al fine di integrare Comuni-Chiamo con l’App IO e della necessità di adeguare la piattaforma alle nuove norme AgID relative all’accesso alle piattaforme digitali.

I principali punti d’intervento saranno:

  • integrazione con l’app IO;
  • nuova app per gestionale;
  • nuova app per la cittadinanza.

Vediamo che cosa comporteranno nel dettaglio queste modifiche.

Integrazione con l’app IO

Entro la fine di quest’anno verrà introdotta l’integrazione tra Comuni-Chiamo l’app IO. Per chi non la conoscesse, IO è un’app gratuita realizzata dal Dipartimento per la trasformazione digitale con l’obiettivo di rendere accessibili su un’unica piattaforma tutti i servizi delle pubbliche amministrazioni italiane.

Chi ha l’app IO nel proprio smartphone potrà rimanere aggiornato/a sullo stato d’avanzamento delle proprie segnalazioni anche se non ha l’app Comuni-Chiamo.

Agli utenti basterà indicare il proprio codice fiscale durante la fase di segnalazione del problema, anche qualora la segnalazione avvenga allo sportello comunale. Gli operatori comunali inseriranno la segnalazione nel sistema di Comuni-Chiamo e, grazie all’integrazione tra i due servizi, le notifiche relative alla segnalazione arriveranno direttamente sull’app IO di chi ha segnalato il problema.

Nuova app gestionale

Innanzitutto, l’app mobile dedicata a chi utilizza il gestionale verrà separata e diversificata da quella riservata alla cittadinanza. Lo scopo è sviluppare soluzioni sempre più adatte alle diverse tipologie di utenti che utilizzano Comuni-Chiamo, e delle loro necessità specifiche.

All’interno dell’app gestionale, creeremo uno spazio dedicato ad ogni operatore e operatrice comunale, per facilitare l’organizzazione e l’autonomia di lavoro. L’obiettivo è sempre fornire uno strumento chiaro, semplice ed efficiente che risulti davvero utile all’interno del processo di raccolta, gestione e risoluzione delle segnalazioni.

Ci teniamo a a precisare che, in ogni caso, a livello operativo non cambierà nulla per chi già lavora quotidianamente con Comun-Chiamo. Ovviamente, man mano che ci avvicineremo ai singoli aggiornamenti, vi forniremo maggiori dettagli in merito.

La “transizione” verso le nuove app dovrebbe avvenire senza particolari attriti o difficoltà ma, come sempre, saremo felici di ascoltare le vostre opinioni. Sentitevi liberi/e di inviarci i vostri feedback e/o le vostre domande attraverso il solito canale di supporto.

Nuova app per la cittadinanza

Ultimo ma non meno importante, stiamo ultimando la versione 4 dell’app iOS per gli utenti. Seguiranno aggiornamenti anche sulla piattaforma web e poi, infine, sull’app Android.

L’obiettivo è realizzare una soluzione che sia adatta a utenti con ogni tipo di necessità, comprese le persone non vedenti. L’accessibilità è un aspetto in cui stiamo investendo molto: il lavoro da fare è ancora tanto, ma per noi è una priorità. Il nostro principale obiettivo è adeguare i nostri strumenti affinché siano davvero utili a chiunque usi Internet.

Per cittadini e cittadine non ci sarà più la necessità di registrarsi a Comuni-Chiamo per utilizzare il servizio: basterà compilare il nuovo form con i propri dati.

A tal proposito, abbiamo richiesto un colloquio con AgID per capire se, date le nuove norme, ci sarà consentito il mantenimento della procedura di registrazione e login per gli e le utenti che vogliano segnalare un problema al proprio Comune. Appena avremo novità in merito, naturalmente, vi aggiorneremo.

Per qualsiasi dubbio, domanda o richiesta, non esitate a contattarci attraverso la solita mail di supporto, supporto@comuni-chiamo.com.