Suggerimenti per enti efficienti e cittadinanza soddisfatta

Oggi vi proponiamo alcuni suggerimenti, “buone pratiche” e consigli dedicati a chi desidera migliorare il lavoro all’interno degli enti (pubblici o meno) per renderli più efficienti e per aumentare la soddisfazione della cittadinanza.

Dal 2011 ad oggi, infatti, abbiamo raccolto molte testimonianze di Comuni che hanno scelto Comuni-Chiamo per organizzare e gestire le segnalazioni fatte dalla cittadinanza sul proprio territorio. Da questi confronti sono emersi spunti interessanti su come migliorare il rapporto tra enti e cittadini/e e risolvere i problemi in maniera sempre più efficiente. Queste semplici azioni mettono in moto un circolo virtuoso grazie al quale si migliorano il proprio territorio e il giudizio sull’operato dell’Amministrazione e di chi lavora in Comune.

Gestire le manutenzioni con l'app Comuni-Chiamo

Suggerimenti per enti efficienti…

  • Per ricavare il meglio da Comuni-Chiamo è importante che, all’interno dell’ente, si crei una rete di persone convinte e unite che credono nel progetto. È anche necessario che ci sia coinvolgimento e coesione tra tutti i gruppi politici nella promozione della piattaforma e nella verifica del funzionamento dei processi. (Dai confronti con Montechiarugolo – PR, Cornate d’Adda – MB, Fossano – CN)
  • Non sempre la prima scelta per la gestione dei problemi segnalati si rivela quella più efficace. La flessibilità organizzativa, cioè la capacità di cambiare in corso d’opera, è una competenza che i Comuni devono sviluppare. Solo così sapranno adattarsi a situazioni e scenari mutevoli, trovando sempre soluzioni adeguate. (Montechiarugolo -PR)
  • Nelle organizzazioni complesse è bene centralizzare il lavoro definire in maniera chiara obiettivi, ruoli e responsabilità. Questa è la strada per migliorare l’efficacia e l’efficienza delle attività, snellire i processi interni e ridurre il carico di lavoro sulle persone. (Trieste, Zola Predosa – BO, Cornate d’Adda – MB)
  • Grazie a Comuni-Chiamo si ha una reale consapevolezza della distribuzione del lavoro tra i diversi uffici. Solo grazie ad essa si può pensare a come, eventualmente, riorganizzare al meglio le attività. (Fossano – CN)
  • Affinché Comuni-Chiamo porti i massimi risultati è necessario che una persona interna al Comune funga da punto di riferimento per l’uso della piattaforma. Quest’esperto/a dovrà supervisionare il buon andamento della gestione delle segnalazioni, e sarà la persona a cui ci si rivolge in caso di necessità. (Trieste, Fossano – CN)
  • Se dalla segnalazione si vuole davvero passare alla risoluzione di problemi bisogna avere un mezzo che permetta di monitorare i processi, di valutare i risultati in maniera precisa e obiettiva e di facilitare la relazioni tra le parti coinvolte: cittadini, amministratori e operatori comunali. Comuni-Chiamo è anche questo (dalle interviste con Zola Predosa – BO, Colorno – PR)

Zona di tolleranza soddisfazione cittadino

…e per una cittadinanza soddisfatta

  • È fondamentale rispondere sempre al cittadino: la chiarezza paga anche quando i problemi non possono essere risolti subito (dall’intervista con Trieste)
  • Nella relazione con i cittadini è necessario avere un approccio collaborativo, informarli e formarli: questo è il modo migliore affinché ricambino usando gli strumenti messi a disposizione per partecipare attivamente e in maniera costruttiva (dall’intervista con Cornate d’Adda – MB)
  • Il Comune di Scandicci ha usato Comuni-Chiamo per censire le barriere architettoniche presenti in città e programmare un piano di rimozione. Strumenti di lavoro giusti insieme alle persone giuste fanno nascere forme di collaborazione inaspettate con l’effetto di ottenere importanti benefici per tutta la collettività (dall’intervista con Scandicci – FI)
  • Il Comune di Locate di Triulzi ha usato Comuni-Chiamo per chiedere ai cittadini dove installare nuovi cestini pubblici e, successivamente, posizionarli nei punti più “votati”. Centralizzare il lavoro su una piattaforma semplice permette di sfruttarla anche per iniziative e campagne che fanno sentire il Comune più presente sul territorio e vicino ai propri cittadini (dall’intervista con Locate di Triulzi – MI)

 

Vuoi innovare con noi? Scrivici per ottenere maggiori informazioni e fissare una demo gratuita!